steroid

Come funzionano le sostanze dopanti? Gli effetti degli steroidi anabolizzanti

Come funzionano le sostanze dopanti? Gli effetti degli steroidi anabolizzanti

Sempre negli anni ’60 è stato sviluppato un altro steroide anabolizzante, utilizzato per trattare il ritardo dello sviluppo nei bambini affetti dalla sindrome di Turner. Sono stati condotti numerosi studi sugli atleti che ne hanno fatto uso per cercare di aumentare le loro prestazioni. Nel 1967, il Consiglio Olimpico Internazionale ha vietato l’uso di steroidi anabolizzanti in nome del principio di precauzione (doping) e, a metà degli anni ’70, anche la maggior parte delle principali organizzazioni sportive. Dal punto di vista biochimico sono ormoni androgeni con struttura e funzionalità simili a quelle del testosterone. Uno dei più utilizzati e il trenbolone, conosciuto anche come TREN, ed è un vecchio farmaco veterinario il cui utilizzo è stato vietato nel 2006.

Steroidi in eccesso: i rischi per la salute

Di solito il muscolo impiega circa 48 ore tra un allenamento e l’altro perché si ripari, con gli anabolizzanti invece il processo si accelera e ci si può allenare più frequentemente e più a lungo e riprendersi più in fretta. Prima del 1988, gli steroidi venivano prescritti solo su ricetta medica come farmaci, secondo la classificazione della FDA (Food and Drug Administration). Nel 1988, l’approvazione della legge antidroga ha inserito gli steroidi in una categoria di prescrizione completamente diversa, con sanzioni legali molto gravi in caso di vendita o possesso illegale.

Gli steroidi anabolizzanti creano dipendenze

  • Nei giovani, gli steroidi possono interferire con la crescita e il comportamento e portare a uno sviluppo anomalo delle caratteristiche maschili.
  • Infatti, ad esempio, il testosterone migliora l’azione dell’insulina, il cortisolo la inibisce; allo stesso modo, il testosterone stimola la sintesi di massa ossea e muscolare, mentre il cortisolo la degrada.
  • Una voce mai provata è che i nazisti somministrassero steroidi anabolizzanti ai loro soldati.
  • Sono stati condotti numerosi studi sugli atleti che ne hanno fatto uso per cercare di aumentare le loro prestazioni.

Anche se non si verifica dipendenza fisica, può insorgere una dipendenza psicologica, in particolare nei bodybuilder agonisti. La ginecomastia (aumento del tessuto mammario negli uomini) può avere bisogno di una riduzione chirurgica. Negli adolescenti più giovani, gli steroidi possono interferire con lo sviluppo delle ossa di braccia e gambe. Questi disturbi dovrebbero indurre i pazienti o i loro parenti a consultare un medico. Attraverso alcuni studi, è stato osservato che anche la somministrazione di aminoacidi, quali lisina, arginina e ornitina, possono aumentare la produzione dell’ormone GH. A questo scopo si possono utilizzare integratori a base di amminoacidi specifici, anche se un’efficacia maggiore si ottiene con la somministrazione per endovena.

Il testosterone è stato poi utilizzato nel 1936 in un altro esperimento che ha dimostrato che l’escrezione di azoto di un cane castrato poteva essere aumentata somministrando al cane testosterone extra e persino aumentare il suo peso. Una voce mai provata è che i nazisti somministrassero steroidi anabolizzanti ai loro soldati. In seguito sono stati condotti altri esperimenti che hanno dimostrato che il testosterone è un anabolizzante molto potente nell’uomo. In seguito, tra il 1948 e il 1954, le aziende farmaceutiche Searle e Ciba iniziarono a sintetizzare più di mille derivati e analoghi del testosterone. Quando ciò avviene nel muscolo, questa catena di eventi porta all’aumento della sintesi proteica, alla formazione di nuove fibre muscolari e di conseguenza alla crescita della massa muscolare stessa.

Gli steroidi anabolizzanti sono usati in medicina per curare bassi livelli di testosterone (ipogonadismo) e talvolta per prevenire il deperimento muscolare in soggetti confinati a letto, gravemente ustionati, affetti da cancro o da AIDS. L’ormone della crescita comporta notevoli benefici a livello muscolare ma quando viene assunto in casi non necessari, ovvero quando non vi è un deficit conclamato, può comportare conseguenze molto gravi. Gli anabolizzanti naturali sono la tipologia più venduta in Italia, poiché la maggior parte di queste sostanze sono state vietate a causa degli effetti collaterali. Generalmente sono prodotti in compresse che vengono assunte per via orale alla fine di un allenamento o al termine di un pasto per aumentare, da un lato, la massa muscolare grazie all’assorbimento dei nutrienti e diminuire, dall’altro, la massa grassa fino ai valori soglia.

Poi il Congresso degli Stati Uniti ha aggiunto gli https://titantray.com/2024/01/08/steroidi-dei-bodybuilder-un-problema-sempre-piu/ alla “Schedule III” della legge, ponendo questi prodotti anabolizzanti sullo stesso piano di anfetamine, metanfetamine, oppio e morfina, con identiche sanzioni per l’acquisto o la vendita. Questa legge è stata approvata senza il sostegno dell’Associazione Medica Americana, della FDA, della DEA o dell’Istituto Nazionale sull’Abuso di Droga. Gli steroidi sono tornati alla ribalta delle cronache con l’introduzione dei proormoni, sviluppati e commercializzati da Patrick Arnold. L’aumento dei livelli di testosterone e di altri ormoni normalmente innesca lo scatto di crescita che si verifica durante la pubertà e l’adolescenza. Quando un bambino o un adolescente assume steroidi anabolizzanti, i livelli di ormoni sessuali artificialmente elevati possono segnalare prematuramente alle ossa di smettere di crescere. Gli steroidi anabolizzanti possono anche agire sul sistema ormonale aumentando il rischio di cancro ai testicoli, specialmente quando gli steroidi sono usati in combinazione con il fattore di crescita insulino-simile (IGF-).

دیدگاهتان را بنویسید

نشانی ایمیل شما منتشر نخواهد شد. بخش‌های موردنیاز علامت‌گذاری شده‌اند *